Tempo di lettura: 1 minuto

La Shell è un potente mezzo di interazione tra l’utente ed il sistema operativo. Tra le più famose ricordiamo il “prompt dei comandi” per MS-DOS e la “Bash” per i sistemi Unix e Unix-like. In questa guida andremo a vedere come personalizzare e potenziare la shell di sistema presente su macOS Sierra.

Per prima cosa sostituiremo quella predefinita con una versione chiamata “zsh” che offre una serie di comode funzionalità come l’autocompletamento dei comandi, la personalizzazione tramite temi, la condivisione della cronologia dei comandi fra tutte le shell attive, etc.

Apriamo il terminale e controlliamo la Shell utilizzata dal nostro utente:

echo $SHELL

mentre per visualizzare quelle disponibili nel sistema:

cat /etc/shells

dovrebbe esserci anche la zsh che utilizzeremo come predefinita con il comando chshchange your login shell:

chsh

una volta digitata la password si aprirà l’editor e passando in modalità inserimento (tasto I) potremo modificare la riga che ci interessa:

Shell: /bin/bash

in:

Shell: /bin/zsh

potremo a questo punto disattivare la modalità inserimento (tasto ESC) e digitando :wq (write e quit) salveremo le modifiche ed usciremo dall’editor.


Oh My ZSH!

Oh My ZSH! è un utilissimo framework open-source che ci consente di configurare al meglio la Shell zsh e che include 200+ plugins e 140+ temi. Installiamolo con Curl:

sh -c "$(curl -fsSL https://raw.github.com/robbyrussell/oh-my-zsh/master/tools/install.sh)"

o con wget:

sh -c "$(wget https://raw.github.com/robbyrussell/oh-my-zsh/master/tools/install.sh -O -)"

Quando l’installazione sarà completata potremo editare il file di configurazione .zshrc che si trova nella nostra home:

vim ~/.zshrc

alla voce ZSH_THEME=”” inseriremo il nome del tema che più ci piace. A questo indirizzo è possibile sceglierne tra molteplici tipologie. Per il momento utilizzo pygmalion, per cui il mio file di configurazione sarà:

ZSH_THEME="pygmalion"

screenshot-2016-11-06-11-06-46Solarized

Solarized è uno schema colori studiato appositamente per essere utilizzato con terminali ed interfacce grafiche al fine di fornire la migliore resa cromatica possibile senza affaticare la vista. Scarichiamo il pacchetto contenente gli schemi colore per la maggior parte degli editor e terminali.

Una volta scompattato l’archivio ci spostiamo nella cartella osx-terminal.app-colors-solarized dove troveremo i 2 schemi colore: Solarized Dark ansi.terminal e Solarized Light ansi.terminal rispettivamente la versione scura e chiara del tema Solarized. Dalle preferenze del terminale di sistema importiamo lo schema colori appena scaricato e rendiamolo predefinito.

screenshot-2016-11-04-22-31-16

 

iTerm2

Volendo sostituire il terminale di sistema con qualcosa di più potente, possiamo scaricare ed installare iTerm2. Un emulatore di terminale con tante funzionalità interessanti: divisione del terminale in più pannelli, possibilità di avere un terminale a comparsa sul desktop impostando un tasto rapido, ricerca, autocompletamnento, storia del copia ed incolla, etc. Anche su iTerm2 è possibile importare lo schema colori Solarized iterm2-colors-solarized.